Verso il successo di Gut-Behrami nel superG di Kvitfjell, Brignone si classifica sesta: “Sono l’ultima delle prime, mi dispiace”.

Estimated read time 2 min read
La Svizzera si gode l’ottava vittoria in questa stagione e allunga il suo vantaggio in classifica generale: ora ha 305 punti in più rispetto a Shiffrin, che è ancora assente. Bassino non è riuscita a entrare nelle prime 10.
A Kvitfjell Lara Gut-Behrami continua a stupire. Nel superG norvegese ha ottenuto la sua ottava vittoria stagionale e, anche grazie all’assenza di Mikaela Shiffrin, si allontana ulteriormente nella classifica generale di Coppa del Mondo: ora il suo distacco dall’americana è di 305 punti e, escludendo eventuali cancellazioni, le gare rimanenti in stagione sono solo 7.
Sulla pista delle Olimpiadi del 1994 Gut ha superato le austriache Huetter (per soli 12 centesimi) e Puchner (+0″13). Federica Brignone si è piazzata sesta, a soli 31 centesimi dalla vincitrice: “La gara è stata combattuta fino all’ultimo, siamo arrivate molto vicine. Abbiamo peccato sulla parte iniziale, più adatta alla sciistica veloce, ma sono soddisfatta. L’anno scorso è stato pazzo, quest’anno è stato più bello, con neve pesante. Penso di aver fatto una buona prova in queste condizioni: mi dispiace essere ultima tra le migliori. Lara e io ci rispettiamo molto reciprocamente. Mi è sempre piaciuta per il suo modo di esprimersi e dire ciò che pensa”. Fuori dalle prime 10 posizioni sono finite Teresa Runggaldier (13ª, positivo comunque per la figlia di Peter Runggaldier, che ha commentato: “Non mi aspettavo di fare una prova così buona, solitamente fatico su questo tipo di neve. Poi, al traguardo, ho visto il tredicesimo posto e va bene così”), Marta Bassino (15ª, che ha dichiarato: “Non ho trovato buone sensazioni, non è stato facile spingere in tutte le diverse situazioni del percorso. Mi sono sentita a mio agio solo in alcune porzioni, un po’ lunghe in basso. Riproverò domani”) e Roberta Melesi. Domenica ci sarà un altro superG.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours