Vannacci si è mostrato soddisfatto alla serata-spettacolo: “Molti partiti mi stanno cercando”.

Estimated read time 1 min read
Evento a pagamento a Milano per il generale sospeso dall’esercito. Non si definisce antifascista anche quando viene messo alla prova e conferma le proprie opinioni su gay, pacifismo e Paola Egonu. Il generale è in grande forma: si presenta al lussuoso Gonzaga 7, non lontano da piazza Duomo a Milano, e dalle 18 alle 22 è molto eloquente, fornendo interviste ampie, rispondendo a giornalisti, cosa sempre più rara, quindi non si trattiene, rispondendo anche alle domande del pubblico. Roberto Vannacci non ha ancora fatto il suo ingresso in politica, almeno non come candidato, ma sembra un navigato Ignazio La Russa: nemmeno sotto pressione si definisce antifascista – nonostante come militare abbia giurato sulla Costituzione antifascista -, è una parola che evidentemente lo preoccupa quanto gli uomini che indossano la gonna («Chiunque è libero di farlo, io…

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours