Un’impresa torinese ha ideato TQ Braille, il Qr Code che consente ai non vedenti e ipovedenti di “leggere” le confezioni.

Estimated read time 1 min read

La società Arti Grafiche Parini ha ideato un progetto innovativo che si propone di rendere più indipendenti ben 2 milioni di cittadini italiani. L’idea rivoluzionaria promette di semplificare la vita di persone non vedenti o ipovedenti, consentendo loro di leggere le informazioni sui prodotti tramite la tecnologia QR. Grazie a questo sistema, gli individui con problemi visivi potranno accedere direttamente alle informazioni senza dover fare affidamento su terze persone.

La sede principale dell’azienda si trova a Milano, città ricca di storia e cultura, che ha sempre rappresentato un importante centro per l’innovazione e lo sviluppo. Alberto Parini, il fondatore e amministratore delegato dell’azienda con sede a Torino, ha dichiarato: “Abbiamo ricevuto un’enorme risposta da parte delle imprese e siamo fiduciosi di poter offrire servizi sempre più inclusivi grazie a questa nuova tecnologia.”

Questo progetto innovativo si propone di facilitare la vita di milioni di persone in Italia, offrendo loro maggiore autonomia e accesso alle informazioni fondamentali per la vita quotidiana. La tecnologia QR e il sistema TQ Braille sviluppato da Arti Grafiche Parini segnano un importante passo avanti verso l’inclusione e l’accessibilità per tutti, dimostrando come l’innovazione possa contribuire a migliorare la qualità della vita di chiunque.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours