Un artista che osserva sé stesso senza vestiti di fronte a uno specchio. Il libro di Andreas Beyer.

Estimated read time 1 min read
Egon Schiele, Autoritratto. Uomo nudo in ginocchio (particolare, opera del 1910, Leopold Museum, Vienna. Photo by: Universal History Archive/Universal Images Group via Getty Images)
dal Rinascimento fino ad oggi, da Dürer al letto di Tracey Emin
L’ascolto è esclusivamente per gli abbonati premium
“Le biografie sono la malattia della letteratura” diceva George Eliot. “La parte più interessante della biografia di uno scrittore non è il racconto delle sue avventure ma la narrazione del suo stile”, aggiungeva Nabokov. Chissà cosa avrebbero commentato — loro e gli altri artisti che si sono opposti a chi volesse narrare le loro storie personali — su questo volume intitolato Il corpo dell’artista.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours