Udinese-Lazio 1-2, Pellegrini e Vecino riportano la squadra del Lazio nella zona dei qualificazioni alla Champions.

Estimated read time 2 min read

La Lazio inizia il 2024 nel migliore dei modi. A Udine ottiene la terza vittoria di fila (1-2) e si avvicina al quarto posto che garantisce l’accesso alla Champions League, distanziando la Fiorentina di soli 3 punti. Questa vittoria aumenta anche il morale in vista del derby imminente in Coppa Italia contro la Roma. Per l’Udinese, invece, un passo indietro dopo la vittoria contro il Bologna: hanno commesso errori nell’approccio alla partita e, una volta raggiunto il pareggio, non sono stati in grado di gestire il gioco.

Ancora senza Immobile e Luis Alberto, Sarri ha effettuato un cambio rispetto alla squadra vincente contro il Frosinone, inserendo Isaksen al posto di Felipe Anderson nel tridente d’attacco. Anche Cioffi, allenatore dell’Udinese, ha fatto una sola modifica rispetto alla sfida contro il Bologna, preferendo Masina a Kamara sulla fascia sinistra. L’Udinese ha faticato a reagire e ha cercato di risvegliarsi inserendo Kamara all’inizio del secondo tempo. Sarri, per rispondere, ha rinforzato il centrocampo con l’ingresso di Vecino al posto di Kamada e ha riproposto Felipe Anderson per sfruttare al meglio le ripartenze.

L’Udinese è riuscita a mettere in difficoltà la Lazio grazie a un contropiede che ha portato al gol del pareggio al 59′. Tuttavia, la Lazio non si è scomposta e è tornata in vantaggio al 76′ con un preciso tiro di Vecino. Nonostante l’offensiva finale dell’Udinese, l’ingresso di Thauvin e il debutto di Davis, la Lazio è riuscita a difendersi con ordine, cercando anche di segnare un terzo gol in contropiede con Anderson.

La Lazio si aggiudica così la vittoria per 2-1 e continua la sua marcia verso la zona Champions League. Prossimo appuntamento sarà il derby con la Roma in Coppa Italia.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours