Secondo Santalucia dell’Associazione Nazionale Magistrati, se la legge bavaglio fosse stata in vigore, l’inchiesta sui Verdini sarebbe stata nascosta.

Estimated read time 1 min read
Il leader dell’Anm, Giuseppe Santalucia, ribadisce che l’emendamento Costa “impedirebbe la completa e corretta comprensione di ciò che è accaduto”.
ROMA – Il tentativo di mettere il bavaglio ai giornalisti con la proposta di legge Costa? “È una norma errata, che non può raggiungere l’obiettivo che si prefigge”. Questo è quanto afferma il presidente dell’Anm Giuseppe Santalucia. Egli sostiene che l’emendamento presentato da Enrico Costa, responsabile Giustizia di Azione, danneggia i diritti delle persone, il processo e la sua struttura democratica.
In cosa consiste l’errore di questa norma?
“In ogni caso, il contenuto dell’ordinanza di custodia potrà essere reso pubblico, quindi si demanda al giornalista il compito di riassumerne il testo, quando è meglio per il soggetto indagato che l’ordinanza sia accessibile per quello che è in modo oggettivo, e non tramite le sintesi fatte dal giornalista”.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours