Sconfitta italiana nel superG di Bormio, Innerhofer in clinica. Shiffrin eccezionale, 93esima vittoria.

Estimated read time 3 min read
Una pista selvaggia, che causa a Christof Innerhofer il trasporto in elicottero in ospedale con il volto sanguinante. Ma anche una risposta selvaggia, quella di Marco Odermatt. Lo svizzero vince con quasi un secondo di vantaggio il superG di Bormio poche ore dopo il grave infortunio del suo rivale, l’austriaco Marco Schwarz, e mette le mani sulla coppa del mondo generale: ora ha 396 punti sull’avversario più pericoloso in attività, il norvegese Aleksander Aamodt Kilde. Al secondo posto l’austriaco Raphael Haaser, al terzo lo stesso Kilde.

Marco Odermatt a Bormio

Bormio diventa crocevia della stagione, non solo per l’exploit sulla pista Stelvio ma anche per gli incidenti che si sono verificati su un tracciato considerato tra i più impegnativi, se non il più impegnativo del circuito. Dopo la caduta che ha causato la lesione del crociato e vari danni a Schwarz, nel superG sono usciti senza conseguenze Dominik Paris, scivolato per troppa aggressività dopo 8 porte, Mattia Casse out dopo 15 secondi, e il vincitore della discesa, il francese Cyprien Sarrazin, mentre ha fatto trattenere il fiato la caduta di Christof Innerhofer: dopo aver raggiunto i 113 km/h, “Inner” ha perso l’equilibrio prima di una curva a sinistra, ha cercato di rialzarsi ma è scivolato contro le reti, colpendo un palo sulla traiettoria. Dopo alcuni minuti si è alzato con il volto sanguinante, ma le sue condizioni hanno richiesto l’intervento dei soccorritori e il trasporto in elicottero in ospedale. Dopo il ricovero, la federazione ha pubblicato un comunicato sulle condizioni dell’atleta: “Innerhofer è stato sottoposto a radiografie che hanno escluso ogni tipo di frattura o altro problema fisico. La ferita al polpaccio sarà suturata, il campione azzurro potrà tornare a casa e rimarrà in contatto con la Commissione medica FISI per il decorso post-operatorio”. Alla sera l’ex campione del mondo ha pubblicato su Instagram un messaggio rassicurante (“Come potete vedere sono già stato suturato”) insieme a una foto impressionante della ferita con numerosi punti.

Mikaela Shiffrin al traguardo di Lienz

L’americana Mikaela Shiffrin ha dato una delle dimostrazioni più incredibili della sua classe, vincendo dopo il gigante anche lo slalom di Lienz. Il suo vantaggio è stato straordinario: due secondi e 23 sulla tedesca Lena Duerr e 2’45 sulla svizzera Michelle Gisin. La vittoria in Tirolo rappresenta il suo 93º successo in Coppa del Mondo e il 147º podio.

Federica Brignone ha preso parte allo slalom, iniziando con un ritmo promettente ma poi uscendo a metà della prima manche. Rimane comunque al secondo posto in Coppa del Mondo, a 263 punti da Mikaela Shiffrin.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours