Preservare il patrimonio culturale attraverso la transizione energetica: un modo per mantenerlo a lungo termine

Estimated read time 1 min read
Una possibilità di integrazione tra le nuove tecnologie energetiche rinnovabili e le strutture storiche e monumentali è rappresentata dai progetti complessi di efficientamento, riqualificazione e valorizzazione dell’esistente in chiave sostenibile. Politecnico di Milano, Museo di Capodimonte a Napoli e MAXXI di Roma sono tre esempi da prendere in considerazione. Questi progetti, alcuni già completati e altri in fase di sviluppo, esplorano le potenzialità di un dialogo tra i beni architettonici protetti e la transizione energetica, la quale diventa sempre più pressante e necessaria per combattere l’effetto serra. Tali progetti condividono strategie per trovare soluzioni uniche, adeguandole a ciascuna struttura coinvolta, ma che possono essere applicate ad altre situazioni simili. Questa sfida è di fondamentale importanza per l’Italia, considerando la sua immensa ricchezza culturale, che non può essere delocalizzata.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours