Piero Gros: “La situazione di rigore in Italia è come una competizione di quartiere, ed è così che è nata l’onda azzurra”

Estimated read time 1 min read
Gli azzurri salirono sul podio nella famosa foto scattata da Massimo Sperotti. Cinquant’anni fa a Berchtesgaden, il piemontese vinse la prova del gigante, superando Gustav Thoeni, Erwin Stricker, Helmuth Schmalzl e Tino Pietrogiovanna, creando così una leggendaria situazione. Piero Gros, cosa ricorda del 7 gennaio 1974? “Siamo arrivati davanti alla fortezza e sembrava di essere in un paese dell’est, nella DDR. Non c’era neve, pubblico o televisione, sembrava quasi un luogo non montano. C’erano solo quattro transenne e la scritta ‘Arrivo’. Sembrava la gara di pellegrinaggio, il gigante del quartiere, e invece abbiamo fatto la storia per la squadra di sci nazionale.”

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours