Nordio tradisce Delmastro (e si contraddice): approvato il codice che impone il dovere di riservatezza a tutto via Arenula.

Estimated read time 1 min read

I dipendenti del ministero della Giustizia non saranno autorizzati a duplicare atti e documenti d’ufficio “a meno che non sia necessario per le loro attività e in conformità alle istruzioni impartite”. Il sottosegretario FdI è in corso di giudizio per aver violato la riservatezza dei dossier su Cospito.

ROMA – Carte riservate per tutti, tranne che per il sottosegretario Andrea Delmastro Delle Vedove. Nel ministero delle incongruenze, ovvero il ministero della Giustizia, dove i ministri, i vice ministri e i sottosegretari combattono ogni giorno, può anche accadere che un “Codice di comportamento” per i dipendenti dello stesso ministero venga pubblicato, ma poi viene violato proprio dai leader politici del ministero stesso. Tra le tante storie contrastanti che si adagiano nelle stanze del Guardasigilli Carlo Nordio, oggi vi raccontiamo l’ultima.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours