Maccarani viene riconfermata come responsabile tecnica della squadra nazionale di ginnastica ritmica.

Estimated read time 2 min read

La comunicazione del presidente della Federginnastica, Gherardo Tecchi, riguardo al processo sportivo che si era concluso con un’ammonizione, è stata resa nota. Nonostante fosse stata assolta, l’assistente Olga Thisina era stata sanzionata con un’ammonizione dal Tribunale della Federginnastica a settembre per gli abusi psicologici e verbali a Desio, ed è ancora sotto indagine dalla procura ordinaria di Monza. Tuttavia, Emanuela Maccarani è tornata ad assumere la carica di direttrice tecnica della Nazionale di ginnastica ritmica italiana, nonostante fosse stata sospesa dal ruolo a gennaio scorso dal presidente Tecchi. Quest’ultimo ha assunto personalmente la responsabilità dopo lo scandalo che ha coinvolto l’allenatrice e il mondo della ginnastica, denunciato da Repubblica e da alcune ex atlete. Inizialmente, Maccarani aveva solo il compito di allenare le Farfalle, un ruolo riduttivo per un’istruttrice che ora, dopo quasi un anno, ritorna nel suo ruolo completo.
La decisione di tornare al passato è stata presa e annunciata durante il consiglio federale di oggi da parte del presidente Tecchi, nonostante la presenza di alcuni membri non del tutto soddisfatti. Tecchi aveva tale potere ai sensi dell’art.16 comma 1 dello Statuto, previa consultazione del presidente del Coni Giovanni Malagò. Tecchi ha poi informato della riassegnazione dello stesso ruolo a Maccarani, che è ancora sotto indagine della Procura di Monza. Ciò che sorprende è il tempismo di questa decisione, poiché Tecchi non ha atteso la conclusione dell’intera vicenda, con i tempi della sentenza ancora incerti. Ora spetta al Gip di Monza prendere una decisione, dopo aver esaminato il materiale dei cellulari sequestrati. Le sue opzioni sono due: archiviazione o rinvio a giudizio di Maccarani e della sua assistente, Olga Tishina. In caso di processo, sarebbe un grave errore del presidente della Federginnastica.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours