L’Italia vanta il maggior numero di professionisti autonomi in Europa, con una cifra di 4,5 milioni.

Estimated read time 2 min read
Dal venditore sociale all’insegnante, ecco le 10 professioni che i professionisti di Formazione 24H prevedono che emergeranno nel 2024.
La ricerca costante di un equilibrio tra lavoro e vita privata, il lavoro intelligente e la flessibilità sono elementi chiave nel mondo del lavoro, che sta subendo un’evoluzione continua, anche a causa della pandemia. Oggi, sempre più persone scelgono di lavorare in autonomia: solo nel 2022, secondo i dati di Statista, i lavoratori autonomi in Europa erano più di 27 milioni, con una netta prevalenza di uomini (18,5 milioni rispetto a 9 milioni di donne). E in Europa, l’Italia guida il gruppo con quasi 4,5 milioni di lavoratori autonomi. Solo il Regno Unito si avvicina ai numeri degli italiani, mentre Francia (3,3 milioni) e Germania (3,1 milioni) sono nettamente più distanti. Tuttavia, alcuni di questi professionisti rischiano di trovarsi in una situazione incerta: “Un numero crescente di persone si sta orientando verso professioni intellettuali che non sono regolamentate da albi, ordini o collegi professionali”, spiega Luciana Barone, presidente di Formazione24H, un’associazione riconosciuta dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy che si impegna a promuovere l’eccellenza nel mondo professionale. “Queste sono attività in cui la creatività e l’innovazione spesso giocano un ruolo chiave. Questi professionisti hanno bisogno sia di protezione legislativa che di un network di supporto che consenta loro di condividere esperienze, scambiare idee e instaurare collaborazioni proficue”.
La strada dell’autonomia lavorativa sembra portare anche soddisfazioni personali. Un recente sondaggio condotto negli Stati Uniti dal Pew Research Center evidenzia che i professionisti autonomi sono più soddisfatti e gratificati rispetto ai dipendenti, che tendono a considerare il proprio lavoro stressante e opprimente. Ecco perché, secondo gli esperti di Formazione24H, nel 2024 saranno protagoniste nuove professioni. Quali? Nella top five ci saranno il venditore sociale, un elemento essenziale nel mondo delle vendite moderne, l’influencer, che continua ad attrarre molti seguaci, il mediatore familiare, una figura che ha ricevuto molta considerazione grazie alla Riforma Cartabia, il disability manager, che si impegna attivamente per rimuovere le barriere e creare un ambiente favorevole alla piena partecipazione e all’uguaglianza per tutti, e infine il digital marketing specialist, una figura sempre più richiesta, altamente specializzata nel campo del marketing digitale. Tra le professioni emergenti per l’anno prossimo ci sono anche il coach, l’insegnista, l’HSE advisor, il traduttore dei segni e infine l’esperto nel settore dell’IA, che richiede competenze specifiche in diverse aree che vanno dallo sviluppo di algoritmi all’analisi dei dati, fino alla consulenza.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours