Le valutazioni di Frosinone-Juventus: Barrenechea delude, Soulé ambisce a eccellere. McKennie motore e spadaccino, Yildiz offre momenti di classe.

Estimated read time 4 min read

Filip Kostic
Promossi e bocciati del match dello Stirpe vinto 2-1 dai bianconeri
Frosinone
Turati 5: errore nel rinvio di piede sull’1-0 e poi subisce un gol sul suo palo. Fa una parata su Vlahovic, ma il tiro lo colpisce comunque.
Monterisi 6: colpito da Yildiz all’inizio, ma poi si riprende. Ottimo il lancio lungo che porta al gol di Baez.
Romagnoli 6: per la maggior parte del tempo è impeccabile, ma viene sovrastato da Vlahovic nel momento decisivo. Tuttavia, i meriti del serbo superano comunque le sue colpe.
Lusuardi 6: giovane brasiliano di 19 anni, dopo aver debuttato in Coppa Italia contro il Napoli, fa bene anche in campionato, mostrando personalità. Tuttavia, concede a McKennie lo spazio per il cross decisivo.
Lirola 5: trenta minuti in balia di Kostic. Inoltre, partecipa da vicino, più come spettatore che come difensore, all’azione in cui Yildiz va verso il gol. Esce per infortunio. Dal 31′ pt Baez 7: ala pura costretta a lavorare su tutta la fascia, segna un gol di classe. Anche lui viene infortunato. Dal 33′ st Kvernadze sv.
Barrenechea 5.5: combatte ma non si distingue e sembra un po’ lento. Nel primo tempo calcia un calcio di punizione pericoloso.
Brescianini 6: la sua pressione incessante è molto utile. Tuttavia, è leggermente meno a suo agio nei contrasti difensivi.
Garritano 6: si adatta a giocare come esterno sinistro su tutta la fascia, mostrando impegno, spirito di sacrificio e dinamismo. Soffre un po’ in fase difensiva, ma dà tutto. Dal 24′ st Harroui 6.5: gioca come trequartista e sfiora il gol con un bel destro a giro.
Soulé 6.5: inizia un po’ male, ma poi prende il controllo della situazione e le idee offensive della squadra dipendono principalmente da lui. Tuttavia, sembra tendere a esagerare, forse per dimostrare qualcosa ad Allegri.
Kaio Jorge 5.5: è difficile liberarsi dalle grinfie di una difesa forte. Combatte molto, ma ha poco successo. Dal 24′ st Cheddira 5.5: non si fa notare molto.
Gelli 5.5: poco incisivo sia come ala che come esterno su tutta la fascia.
All. Di Francesco 6.5: ricostruisce una squadra tormentata da assenze e infortuni. Non perde mai il controllo del gioco. Avrebbe meritato di più.

Juventus
Szczesny 7: vola a togliere con le unghie la palla dall’incrocio. È l’azione che cambia la partita.
Danilo 5.5: si sposta a sinistra quando Alex Sandro esce. Non convince molto, soprattutto sul gol di Baez.
Bremer 6.5: ferma Kaio Jorge, rischia di fare un errore nel finale.
Alex Sandro 6: venti minuti attenti, poi si infortuna di nuovo: problema muscolare al quadricipite destro, non a quello che si era infortunato gravemente a settembre. Dal 26′ pt Gatti 6: difende con tranquillità e cerca di aiutare in attacco quando può.
Cambiaso 5.5: inizia con un po’ di vivacità, ma perde progressivamente smalto e fiducia, soprattutto dopo l’ammonizione che lo farà saltare la partita contro la Roma per squalifica. Dal 24′ st Weah 6: ha un paio di momenti interessanti, ma poco incisivi.
McKennie 7: nel primo tempo è il motore, nel secondo gioca come stoccatore: colpisce una traversa e serve Vlahovic per il secondo gol.
Locatelli 5.5: non riesce a imporre il suo gioco. Esce per un colpo al costato già dolorante. Dal 10′ st Nicolussi Caviglia 6.5: dà un bel contributo alla verticalità e alla velocità della manovra.
Rabiot 6: a volte si nota, a volte no.
Kostic 5.5: serve a Yildiz l’assist per il vantaggio e poi fallisce un paio di occasioni, venendo poi tagliato fuori dall’azione tra Monterisi e Baez che porta al pareggio del Frosinone. Dal 10′ st Iling-Junior 6: la cosa migliore che fa è il passaggio per il gol di Vlahovic, che però viene annullato per fuorigioco.
Milik 5.5: lascia l’impressione di essere un po’ troppo leggero.
Yildiz 7.5: regala momenti di classe. Era davvero necessario farlo uscire? Dal 10′ st Vlahovic 7: entra arrabbiato come al solito, sbaglia subito un gol ma poi si riscatta con un gran colpo di testa.
All. Allegri 6.5: tutto sommato, la combinazione Yildiz-Vlahovic funziona.
Arbitro Mariani 6: partita tranquilla, dirige senza problemi.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours