“Le disposizioni di detenzione provvisoria rimarranno segrete fino al processo.”

Estimated read time 1 min read
Alla Camera, durante la discussione sulla legge di delegazione europea, un emendamento proposto da Costa, responsabile per la Giustizia di Azione, trova il sostegno dei membri del partito azzurro. Nordio sta cercando di negoziare.
Ecco che succede di nuovo. Enrico Costa, l’esperto degli emendamenti sulla giustizia, mette in una trappola il “topo” Carlo Nordio. Ha pianificato questo attacco da tempo. Inoltre, aveva pure annunciato la sua mossa al Guardasigilli il 7 settembre, durante la visita che aveva fatto insieme a Carlo Calenda a via Arenula. Mentre i due si scontravano su citazioni di Churchill, Costa aveva già annunciato tre attacchi che, successivamente, ha portato in Parlamento. Questi attacchi riguardano la prescrizione, il fascicolo del magistrato e ora le ordinanze di custodia cautelare, che addirittura vengono vietate alla stampa fino al processo.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours