La Liga, il Barcellona subisce un rallentamento a Valencia. L’Atletico Madrid viene sconfitto a Bilbao, mentre il Siviglia sta attraversando una fase negativa.

Estimated read time 2 min read

Blaugrana rallentano di nuovo, la testa potrebbe allontanarsi tra domenica e lunedì. I Colchoneros perdono. Gli andalusi crollano in casa, l’allenatore Diego Alonso viene sollevato dall’incarico.

Blaugrana frenati ancora, la vetta potrebbe allontanarsi tra domenica e lunedì. Perdono i Colchoneros. Gli andalusi crollano in casa, esonerato il tecnico Diego Alonso.
Il Barcellona frena a Valencia. I catalani tornano con un solo punto dalla trasferta e rischiano di ritrovarsi già fuori dalla lotta per la Liga. A Valencia la gara si sblocca nella ripresa, con i blaugrana che passano in vantaggio al 55′ con Joao Felix dal dischetto ma poi si fanno riprendere al 70′ da Guillamon. Un punto nelle ultime due gare, il Barça lunedì potrebbe ritrovarsi a -9 dalla vetta (il Girona ospita l’Alaves) oltre a perdere ulteriore terreno dal Real, che al Bernabeu riceve domenica il Villarreal e potrebbe allungare a +7 sugli storici rivali.
«La classifica della Liga»
Importante vittoria dell’Athletic Bilbao, che in chiave Champions batte 2-0 l’Atletico Madrid. Al San Mames Sancet grazia nel primo tempo i colchoneros calciando alto un rigore ma nella ripresa Guruzeta e Nico Williams firmano la vittoria che permette ai baschi di portarsi per il momento a -2 dal quarto posto occupato dal Barcellona. Seconda sconfitta in tre gare per l’Atletico, a sette lunghezze dalla vetta in attesa di Girona-Alaves ma con una gara ancora da recuperare.
Fuori dalle coppe europee e in crisi in Liga: non un bel momento per il Siviglia, travolto 3-0 al Sanchez Pizjuan dal Getafe. Due rigori (Borja Mayoral e Greenwod) intervallati dal gol di Mata regalano all’undici di Bordalas una vittoria che fa respirare aria d’Europa mentre gli andalusi restano terz’ultimi con Celta e Cadice, ancora a caccia di un successo che manca ormai da fine settembre. Un ko costato il posto a Diego Alonso, che era stato ingaggiato lo scorso 10 ottobre al posto di Mendilibar, cacciato nonostante la vittoria qualche mese prima dell’Europa League.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours