Juventus, un rigore manca con il Genoa: cosa è accaduto. E Malinovskyi dovrebbe essere espulso.

Estimated read time 2 min read
Il tocco di mano di Bani nell’area di rigore,
L’analisi degli episodi contestati dai bianconeri durante la partita finita 1-1. Sotto accusa l’arbitro Massa.
Due episodi che saranno oggetto di discussione. Due gravi errori da parte dell’arbitro Massa e del Var Fabbri, durante Genoa-Juventus.
Al 7′ del secondo tempo, subito dopo il gol di Gudmundsson, Bani, difensore del Genoa, ha toccato il pallone con il braccio, in modo evidente, su un cross proveniente dalla destra di Cambiaso. Il portiere Martinez ha respinto il pallone. Il tocco non è stato visto dall’arbitro Massa e non è stato segnalato dal Var: un rigore netto che è apparso evidente, parere confermato anche dall’ex arbitro Marelli su Dazn.
Il secondo episodio è avvenuto al 90′, quando l’ucraino Malinovskyi ha commesso un brutto fallo sul turco Yildiz: un contatto molto violento, con la gamba del giocatore del Genoa in posizione pericolosamente alta, punito solo con un cartellino giallo. Anche in questo caso sarebbe stato giusto un intervento del Var per cambiare la decisione da ammonizione a espulsione. Allegri, che alla fine della partita non commenta mai gli episodi arbitrali, anche questa volta non si è smentito: “Massa – ha detto l’allenatore della Juventus – ha diretto una buona partita, lui e i suoi collaboratori sono stati molto bravi, sono contento. Non esprimo mai giudizi perché non fa parte del mio lavoro. In tutte le partite ci sono episodi simili che vengono valutati in modo diverso dal Var, è difficile avere una linea guida unica, l’episodio è soggettivo. Sei o sette anni fa, dopo il primo episodio capitato a noi, quando Liechsteiner, correndo, ha preso un pugno in faccia da Papu Gomez, ho detto che avremmo avuto problemi entrando in situazioni soggettive. Non dobbiamo creare polemiche perché gli arbitri sono molto bravi, ma queste polemiche nascono da sole, inevitabilmente, perché le decisioni vengono prese dall’arbitro e portate al Var”.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours