Insulti, minacce, gole tagliate, cuori mangiati e gambe spezzate: quando il campo diventa come il Far West.

Estimated read time 1 min read
Il comportamento di Juric durante Torino-Fiorentina richiama alla nostra memoria numerosi episodi del passato calcistico italiano. Ad esempio, lo Schillaci che minacciava Poli con un “ti faccio sparare”, Materazzi che provocava Zidane innescando la sua reazione, o ancora Ibra e Lukaku, e anche Pasquale Bruno che affermava di volere le gambe di Baggio. Questi sono tutti momenti che risuonano come un Grand Guignol della Serie A. Tuttavia, è importante sottolineare che Juric probabilmente non intendeva esprimere una minaccia così violenta come “ti taglio la gola”. Questo tipo di linguaggio ricorda più il mondo criminale descritto in “Gomorra” o le atrocità di Jack lo Squartatore, piuttosto che essere adeguato ad uno stadio come il Grande Torino, che richiama tempi forse più civili ed educati.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours