Indagine politica, il taglio del voto dei trattori sui partiti: diminuiscono Fratelli d’Italia, Pd, 5 Stelle e Lega.

Estimated read time 2 min read
Nella settimana segnata dalle proteste degli agricoltori domina il segno meno: la contrazione maggiore per il Pd: -0,3. Invariata Forza Italia. I dati dell’ultima rilevazione Radar Swg
La protesta dei trattori non premia la politica. Secondo l’ultimo sondaggio sulle intenzioni di voto degli italiani, realizzato da Swg, dopo una settimana segnata dalla mobilitazione degli agricoltori i quattro principali partiti registrano il segno meno. Per quanto riguarda la maggioranza, Fratelli d’Italia scende dello 0,2 e si attesta al 27,9%, stesso calo per la Lega che si ferma all’8,3%. Probabilmente alla formazione di Giorgia Meloni e a quella di Matteo Salvini non giovano neanche le recenti polemiche sulla Rai e sul Festival di Sanremo e le tensioni in vista delle elezioni europee.
Ma non sorride neanche Elly Schlein: il Pd cala dello 0,3 e scende di nuovo sotto il 20%, fermandosi al 19,7. In flessione anche il Movimento cinque stelle, al 15,7% (un calo dello 0,2).
Invariati rispetto all’ultima rilevazione Forza Italia (al 7,3%), Azione di Carlo Calenda (al 4,3%) e Italia viva (al 3,1%). In controtendenza Alleanza Verdi-Sinistra, che cresce dello 0,2 nelle intenzioni di voto e si attesta al 4,2%. In leggero aumento anche Più Europa, che tocca il 2,5%.
Per quanto riguarda la protesta dei trattori, il sondaggio rileva che gli italiani si schierano in gran parte con gli agricoltori. L’opinione pubblica, in generale, riconosce le difficoltà del settore ed è sensibile in particolare al tema della concorrenza e della giusta remunerazione dei prodotti. All’Europa e alla politica italiana i cittadini chiedono di sostenere la transizione verso un’agricoltura sostenibile, ma riducendo i vincoli e favorendo la giusta remunerazione dei prodotti coltivati.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours