Il Verona perde contro la Salernitana 0-1, Tchaouna segna il gol che riporta in vantaggio i granata.

Estimated read time 3 min read
Tchaouna accolto festosamente dai suoi compagni dopo aver segnato
Un gol meritato dagli uomini di Inzaghi che aumenta le chances di salvezza della squadra. Il Verona ha avuto poca presenza in campo e si è dimostrato pericoloso solo alla fine.
Dopo più di un mese, la Salernitana ritrova il piacere della vittoria nel giorno più importante, vincendo (0-1) lo scontro diretto al Bentegodi contro il Verona. Una vittoria fondamentale e ben meritata che permette ai granata di avvicinarsi alla zona di salvezza, distante solo 2 punti. I granata hanno giocato meglio e hanno messo in difficoltà Montipò, che ha impedito a più riprese al Verona di segnare. Poi, dopo il gol di Tchaouna, i padroni di casa hanno cercato di reagire, ma senza successo.
La cronaca della partita:
Nel primo tempo una tegola per la Salernitana: infortunio muscolare al 4′ per Pirola, sostituito da Gyomber. La prima occasione del match arriva al 13′: corner da destra, Candreva scambia con Kastanos e serve Mazzocchi, il cui colpo di testa sfila a sinistra di Montipò. Un altro colpo di testa, questa volta di Dawidowicz, finisce alto sempre su sviluppi di un corner. Al 19′, Tchaouna prova il gol: cross di Candreva e colpo di testa del ventenne ciadiano che però finisce alto di poco. Più nulla fino agli ultimi 5 minuti, che riservano emozioni. Simy costringe Montipò a salvare la sua porta con un super intervento al 41′. All’43’, un corner battuto da Candreva, Maggiore prende il pallone e passa a Kastanos, ma Montipò salva. Nel recupero, Suslov non riesce a segnare e il tiro viene deviato in angolo da Gyomber.
All’inizio del secondo tempo, Candreva e Kastanos giocano bene insieme, aprendo una palla per Tchaouna che si accentra e tira dal limite, battendo Montipò: 0-1. Il Verona risponde al 20′ con un cross di Terracciano, Djuric fa una sponda per Ngonge, ma il tiro finisce leggermente fuori, dando brividi ai granata. La Salernitana si chiude nella propria metà campo, rendendo difficile al Verona creare spazi. Nel finale, Tchaouna salva sulla linea un colpo di testa deviato di Cabal. Dall’altra parte, nell’ultimo attacco dell’Hellas, Costil respinge in tuffo un colpo di testa di Henry. Finisce 0-1, la Salernitana si rialza e il Verona incappa in un’altra sconfitta.
VERONA-SALERNITANA 0-1 (0-0)
Verona (4-2-3-1): Montipò 6.5; Tchatchoua 5.5 (15′ st Terracciano 6), Dawidowicz 5.5, Hien 5, Doig 5 (42′ st Cabal sv); Hongla 5, Folorunsho 5.5 (42′ st Mboula sv); Ngonge 6, Suslov 6, Lazovic 5 (15′ st Bonazzoli 5.5); Djuric 5.5 (37′ st Henry sv). In panchina: Perilli, Berardi, Faraoni, Coppola, Magnani, Amione, Charlys, Saponara, Serdar, Cruz, Kallon. Allenatore: Baroni.
Salernitana (4-2-3-1): Costil 6; Mazzocchi 6.5, Fazio 6, Pirola sv (4′ pt Gyomber 6), Bradaric 6; Coulibaly 6.5, Maggiore 6; Tchaouna 7, Kastanos 6 (14′ st Legowski 6), Candreva 6.5; Simy 6 (43′ st Ikwuemesi sv). In panchina: Allocca, Salvati, Bronn, Lovato, Sambia, Bohinen, Martegani, Cabral, Botheim. Allenatore: F. Inzaghi.
Arbitro: Mariani di Aprilia.
Gol: 3′ st Tchaouna.
Ammoniti: Ngonge, Legowski, Doig, Candreva.
Corner: 7-6.
Recupero: 3′ pt, 5′ st.
Spettatori: Circa 20.000.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours