Il romanzo di Takase Junko narra di ragazze indipendenti nell’arte culinaria giapponese.

Estimated read time 1 min read

Prendendo la scusa del cibo, l’autrice riflette con un tono ironico sull’oppressione delle donne in una società ancora molto patriarcale. Seguendo le orme di Murata Sayaka, c’è un sottile legame di intenzioni e tematiche che collega questa promettente autrice giapponese – nata nel 1988 – alla sua connazionale, che abbiamo già imparato a conoscere ed amare. Takase Junko è la stessa, con tre romanzi all’attivo, candidata due volte al prestigioso premio Akutagawa e lo ha vinto nel 2022 proprio con questo libro, Le delizie della signorina Ashikawa, che ha venduto oltre 170.000 copie in Giappone. Confessa il suo debito verso Murata.

Prendendo la scusa del cibo, l’autrice riflette con un tono ironico sull’oppressione delle donne in una società ancora molto patriarcale. Seguendo le orme di Murata Sayaka, c’è un sottile legame di intenzioni e tematiche che collega questa promettente autrice giapponese – nata nel 1988 – alla sua connazionale, che abbiamo già imparato a conoscere ed amare. Takase Junko è la stessa, con tre romanzi all’attivo, candidata due volte al prestigioso premio Akutagawa e lo ha vinto nel 2022 proprio con questo libro, Le delizie della signorina Ashikawa, che ha venduto oltre 170.000 copie in Giappone. Confessa il suo debito verso Murata.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours