Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza affronta le critiche della Corte dei Conti: spreco di risorse. Contrari alla proroga delle misure di protezione finanziaria.

Estimated read time 1 min read

Emergono i primi problemi del Piano di ripresa e resilienza. I giudici contabili si oppongono nuovamente alle limitazioni alle contestazioni per danno erariale, che Fdi vuole estendere con il Milleproroghe: C’è il rischio di rendere la logica dello scudo sistemica.

ROMA – Frodi e “indebite percezioni delle risorse” da parte dei soggetti responsabili, ma anche opere che vengono realizzate senza seguire i progetti, generando così uno spreco dei fondi assegnati. È la Corte dei conti ad alzare il velo sulle irregolarità che stanno incontrando l’attuazione del Pnrr. Un quadro preoccupante emerge dalla relazione del procuratore generale della magistratura contabile Pio Silvestri in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours