Il nuovo presidente Barbera sollecita le donne a riconoscere il lavoro già svolto, mentre sui social si verifica una rivolta. Successivamente precisa che le donne hanno il diritto di essere impazienti.

Estimated read time 1 min read
Da 48 ore, i social sono stati invasi dalle proteste delle donne contro il nuovo presidente della Corte Costituzionale, Augusto Antonio Barbera. Egli è stato accusato di aver usato un termine, “impazienti”, nei confronti delle donne che cercano con impegno non solo una parità di genere effettiva e non solo formale, ma anche norme che pongano fine alla violenza degli uomini e alla discriminazione ancora presente nelle relazioni con gli uomini, nella famiglia e nel mondo del lavoro.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours