Il blocco geografico, la Serie A erige una barriera: “Rimuoverlo comporterebbe un aumento dei prezzi”

Estimated read time 2 min read
Al Parlamento Europeo è stata approvata una risoluzione non vincolante per la revisione delle norme sul geoblocking, tuttavia con l’attenzione all’impatto sull’audiovisivo. La risoluzione mira a eliminare il geoblocking in generale, ma valuta l’effetto sul audiovisivo, compresi i prezzi per il pubblico. Lo scopo è modernizzare il settore, rimuovere le barriere e consentire l’accesso ai contenuti e agli archivi tra paesi diversi al fine di affrontare la limitata disponibilità di contenuti audiovisivi e eventi sportivi in diretta a livello transfrontaliero. Tuttavia, il Parlamento Europeo ha richiesto ulteriori valutazioni sull’impatto di includere i servizi audiovisivi e ha chiesto un calendario realistico per consentire al settore audiovisivo di adattarsi e salvaguardare la diversità culturale e la qualità dei contenuti. È stato ritenuto che estendere l’applicazione delle norme al settore audiovisivo comporterebbe una significativa perdita di ricavi, mettendo a rischio gli investimenti in nuovi contenuti, riducendo la diversità culturale, diminuendo i canali di distribuzione e aumentando i prezzi per i consumatori. L’ad della Serie A, Luigi De Siervo, ha sostenuto questa posizione, accogliendo con soddisfazione la decisione del Parlamento Europeo di respingere la richiesta di revisione del regolamento sul geoblocking entro il 2025, che avrebbe incluso i contenuti sportivi e cinematografici. Ha sottolineato che l’eliminazione del geoblocking per i servizi audiovisivi comporterebbe un aumento dei prezzi per i consumatori e una significativa diminuzione degli investimenti. Infine, il Parlamento Europeo ha riconosciuto l’importanza del mantenimento del geoblocking per i prodotti protetti da copyright come uno dei principali strumenti per garantire la diversità culturale, altrimenti ci sarebbe il rischio di ridurre i canali di distribuzione dei contenuti.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours