I dipendenti del settore pubblico che sono malati possono ora sottoporsi a visite fiscali durante il periodo compreso tra le 10 e le 12 e tra le 17 e le 19. Questi orari sono limitati e non includono fasce orarie più estese.

Estimated read time 1 min read
L’Inps ha ridotto gli orari per le “visite mediche di controllo domiciliare” per i dipendenti pubblici che sono assenti dal lavoro. Il Tribunale Amministrativo Regionale ha stabilito che questi orari devono essere equiparati a quelli dei lavoratori del settore privato.
Quando sono in malattia, i dipendenti pubblici possono ricevere le visite mediche di controllo domiciliare dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 19:00 tutti i giorni, compresi i giorni festivi.
Questa equiparazione è il risultato di una sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, che riteneva che il settore pubblico fosse penalizzato dalle norme precedenti.
La sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale è la numero 16305/2023 ed è stata pubblicata il 3 novembre 2023. L’Inps ha comunicato le nuove fasce di “rintracciabilità” attraverso una sua circolare che riassume anche i termini legali del caso.
L’Inps precisa che queste nuove fasce orarie per i dipendenti pubblici (10-12, 17-19) rimarranno in vigore a meno che non vengano cambiate dal governo con un nuovo decreto, o a meno che il Consiglio di Stato – in secondo grado – modifichi la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours