Gentiloni ha dichiarato: “Una volta distrutto il tabù del debito comune, è ora il momento di concentrarsi sulla difesa.”

Estimated read time 1 min read
Il Commissario Europeo avverte il governo italiano: “Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza non è un’eredità da subire”
MILANO – Dalle elezioni di giugno non ci si aspetta “ribaltoni”. Tuttavia, il consenso intorno alla sempre più possibile conferma dello “schema von der Leyen” non deve far rilassare l’Europa. È importante non dimenticare che il cammino per tornare a crescere con ritmi adeguati è ancora lungo. Il Commissario Europeo all’Economia Paolo Gentiloni, durante l’evento per i 40 anni di Affari&Finanza presso l’Università Bocconi, ha sottolineato che nella seconda metà dell’anno si prevede una ripresa dei consumi e persino dei salari che favoriranno la crescita.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours