Fondazione Grana Padano: un anno di attività tra progetti sociali e culturali

Estimated read time 3 min read
Il presidente della Fondazione, Giuseppe Saetta, afferma: “Siamo fieri del lavoro svolto e delle connessioni che abbiamo stabilito con il territorio durante questi primi 12 mesi”.
Il 13 dicembre 2022 nasce con l’obiettivo di realizzare attività concrete per la protezione del territorio, il benessere sociale e ambientale. Oggi celebriamo il primo anno di vita con un bilancio estremamente positivo. La Fondazione Grana Padano, derivata solidale del Consorzio Grana Padano, è l’organizzazione che difende la qualità e promuove il formaggio Dop in tutto il mondo. Durante questi 12 mesi, l’Ente ha sostenuto diverse iniziative socialmente utili, non solo a livello territoriale, ma anche artistico e culturale. Ad esempio, il concerto “Sinfonia d’Insieme” in collaborazione con la Fondazione Comunità Bresciana, il convegno internazionale “Nuove Ricerche su Chiaravalle nel Medioevo” con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e le iniziative realizzate con il patrocinio del Municipio 5 di Milano. Inseguendo la qualità come valore, Giuseppe Saetta, presidente della Fondazione, commenta: “Ci aspettavamo che ci vorrebbe del tempo per sviluppare un modello operativo, ma i risultati hanno superato le nostre aspettative. Questo nonostante abbiamo iniziato l’attività con poche persone volontarie, ma altamente competenti”.
Durante l’anno, la Fondazione ha anche sostenuto altri progetti, tra cui “In cammino”, organizzato da Spazio Teatro No’hma, patrocinato dal Giubileo e selezionato per l’Anno Santo 2025. Un progetto che propone un viaggio corale lungo le strade della Via Francigena, attraverso le abbazie più importanti d’Europa. Menzioniamo anche la mostra fotografica “Frammenti di India” di Antonio Auricchio, che ha raccolto fondi per il Mother Teresa Center, il convegno sulla Cucina monastica dell’Accademia Italiana della Cucina e il progetto “We Save and Care”, recentemente avviato in collaborazione con il Banco Alimentare, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del cibo, della condivisione e dello spreco alimentare. Infine, il 10 dicembre scorso, la Fondazione ha supportato il prestigioso “Concerto di Natale all’Abbazia di Chiaravalle”, un evento di grande successo organizzato dal Municipio 5 di Milano. Saetta continua: “Siamo orgogliosi del lavoro svolto e delle relazioni che abbiamo consolidato in questi primi 12 mesi con la Comunità monastica dell’Abbazia e con gli altri attori del territorio. Voglio ringraziare il Parco Agricolo Sud, il Municipio 5 del Comune di Milano, il Depuratore di Nosedo di MM Spa, l’Agenzia del Demanio, ma anche l’associazione Nocetum e la cooperativa sociale Koinè, così come tutte le realtà impegnate nella valorizzazione del territorio e nel progetto ‘Sviluppo Valle dei Monaci & Cammino dei Monaci’. Insieme a questi potenziali partner e ad altri che si aggiungeranno nel 2024, abbiamo in mente di sviluppare progetti culturali e sociali di ampio respiro, in linea con la nostra missione”.
Il rapporto sui consumi
Un’iniziativa di Affari & Finanza in collaborazione con Conad e NielsenIQ
Luigi Gia, Paola Jadeluca
Stefania Aoi, Stefano Carli, Claudio Cucciatti, Vito de Ceglia, Luigi Dell’Olio, Mario Di Ciommo, Silvano Di Meo, Sibilla Di Palma, Massimo Franzosi, Marco Frojo, Andrea Frollà, Mariano Mangia

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours