Festeggiamo nel passato: quando la fantascienza ancora esisteva.

Estimated read time 1 min read
Quel Natale successivo al ’68 e precedente all’irruenza dei Settanta fu quando un giovane, che avrebbe poi intrapreso la carriera di scrittore, scoprì H.G. Wells. E da quel momento non poté più separarsi dai suoi racconti di fantascienza e dai suoi romanzi brevi. I due volumi, con una collezione di oltre duemiladuecento pagine, furono pubblicati da Mursia. Curati da Fernando Ferrara e tradotti da vari preziosi collaboratori. L’edizione era caratterizzata da una copertina rilegata in elegante verde scuro, con costine in rosso e nero. Le custodie protettive erano decorate con dettagli delle opere del pittore vittoriano sir Philip William Burne-Jones e del più moderno Graham Sutherland.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours