Editoria digitale: i lettori italiani dimostrano ancora una volta di essere numerosi

Estimated read time 3 min read
In base a una ricerca condotta da Rakuten Kobo sulle abitudini di lettura degli italiani, le notizie e i trend social guidano l’intrattenimento.
Il settore dell’editoria digitale in Italia ha chiuso il bilancio nel 2023 in modo positivo: da gennaio a oggi, i “book lover” hanno dedicato circa 1.800 anni alla lettura digitale. I generi preferiti includono il true-crime, che ha registrato una crescita del 280% rispetto al 2022, seguito dalla narrativa young adult (+94%), che comprende romanzi per adolescenti, storie fantasy e gialli per i più giovani. Questi dati emergono dall’analisi delle preferenze di lettura e ascolto digitale degli italiani condotta da Rakuten Kobo sulla sua piattaforma.
I libri digitali più letti nel 2023 sono stati “La portalettere” di Francesca Giannone, “Elp” di Antonio Manzini e “Atlas. La storia di Pa’ Salt” di Lucinda Riley. Seguono “Il figlio sbagliato” di Camilla Läckberg, “La vita intima” di Nicolò Ammaniti, “Spare. Il minore” di Prince Harry e “Il re del gelato” di Cristina Cassar Scalia. Inoltre, “La banda dei Carusi” di Cristina Cassar Scalia, “Madre d’ossa” di Ilaria Tuti e “Accabadora” di Michela Murgia si sono posizionati nell’ultima parte della top 10.
Per quanto riguarda gli audiolibri, i più venduti nel 2023 sono stati “Fattore 1%. Piccole abitudini per grandi risultati” di Luca Mazzucchelli, “Accabadora” di Michela Murgia e “Spare. Il minore” di Prince Harry. Seguono “Tutto chiede salvezza” di Daniele Mencarelli, “Sapiens. Da animali a dèi: breve storia dell’umanità” di Yuval Noah Harari, “Atlas. La storia di Pa’ Salt” di Lucinda Riley e “È facile smettere di fumare se sai come farlo” di Allen Carr. La top 10 si conclude con “Il bambino altamente sensibile” di Elaine Aron, “Le otto montagne” di Paolo Cognetti e “Il treno dei bambini” di Viola Ardone.
In termini di ebook, il mese in cui gli italiani hanno letto di più è stato agosto, seguito da luglio e gennaio. Per gli audiolibri, invece, si sono registrati più ascolti a maggio. La domenica risulta essere il giorno preferito dalla maggioranza degli italiani sia per leggere che per ascoltare. Dal punto di vista geografico, a Milano è aumentato il numero di lettori mattinieri, mentre a Roma e Torino si è registrato un aumento dei “book lover” tra le 12 e le 13.
Il rapporto sui consumi è un’iniziativa di Affari & Finanza in collaborazione con Conad e NielsenIQ.
Luigi Gia, Paola Jadeluca, Stefania Aoi, Stefano Carli, Claudio Cucciatti, Vito de Ceglia, Luigi Dell’Olio, Mario Di Ciommo, Silvano Di Meo, Sibilla Di Palma, Massimo Franzosi, Marco Frojo, Andrea Frollà, Mariano Mangia.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours