Da mesi, un imprenditore della sicurezza informatica ospita gratuitamente un ministro, il quale sostiene che non paga l’affitto a causa di lavori in corso. Inoltre, il ministro ha condiviso delle foto al riguardo.

Estimated read time 4 min read

La foto dei lavori in casa diffusa sui social da Crosetto

Una foto dei lavori in casa è stata condivisa sui social da Crosetto

Si tratta di attico e superattico a due passi dal Vaticano. Il proprietario dell’immobile: “I tempi della ristrutturazione si sono allungati e sto creando disagi a un amico”

L’attico e superattico, situato a due passi dal Vaticano, sta subendo dei ritardi nella ristrutturazione, causando disagio a un amico del proprietario

Attico e superattico da 220 metri quadrati a due passi dal Vaticano. Importo versato per la locazione: zero. A concedere la prestigiosa abitazione romana al ministro della Difesa Guido Crosetto è l’imprenditore della cybersecurity Carmine Saladino. Secondo quanto affermato in un’intervista al Fatto Quotidiano, che ha reso nota la vicenda, dietro l’insolita locazione c’è un ritardo nella ristrutturazione dell’immobile: “Non pago l’affitto perché ci sono lavori in corso”, ha spiegato il ministro.

L’attico e superattico, esteso su 220 metri quadrati e situato a due passi dal Vaticano, è stato concesso in locazione gratuita al ministro della Difesa Guido Crosetto dall’imprenditore Carmine Saladino, a causa dei ritardi nella ristrutturazione dell’immobile

Una versione confermata dal proprietario della casa: “Il contratto è stato fatto a novembre con la speranza di finire i lavori entro l’anno. Purtroppo i tempi si sono allungati e sto creando disagio a un amico”. L’amico è il ministro della Difesa, appunto. Saladino invece è socio e presidente del Consiglio di amministrazione di Maticmind, un gruppo da 409 milioni di fatturato nel 2022 che deriva anche da appalti con amministrazioni pubbliche. Alcuni di essi hanno riguardato il ministero della Difesa, ma risalgono al passato.

Il proprietario della casa ha confermato che il contratto è stato stipulato a novembre con l’obiettivo di completare i lavori entro l’anno, ma purtroppo si sono verificati ritardi che hanno causato disagio al ministro della Difesa. Il proprietario è amico del ministro, mentre Saladino è socio e presidente del Consiglio di amministrazione di Maticmind, un’azienda che ha guadagnato 409 milioni di fatturato nel 2022 tramite appalti pubblici, alcuni dei quali riguardavano il ministero della Difesa

Il presente, invece, per Crosetto è una quotidianità di scatoloni: quelli che, sottolinea, sono ancora in giro per casa, in attesa che finiscano i lavori. Il ministro lo ribadisce in un post sui social nel quale mostra le foto.

Attualmente, Crosetto vive tra i cartoni: quelli che, come afferma, sono ancora sparsi per casa, in attesa che i lavori terminino. Il ministro lo ha ribadito in un post sui social in cui ha condiviso le foto

Il mancato pagamento del canone è stato formalizzato attraverso una scrittura privata, proprio per risarcire il danno del ritardo. E fino a ottobre scorso Crosetto ha pagato l’affitto nella precedente abitazione dove ha dovuto prolungare la permanenza proprio a causa dei ritardi nella consegna del nuovo alloggio. Il ministero della Difesa in un comunicato, poi, ribadisce che “le procedure amministrative di assegnazione e stipula dei contratti è avvenuta sempre nel pieno rispetto del Codice degli appalti”. In particolare, prosegue la nota, si sottolinea che il ministro della Difesa “non ha potere di affidare contratti, né di firmarli, né poteri regolatori nei confronti delle imprese”. Pertanto, precisa ancora il comunicato, “non sussiste interesse privato in contrasto con l’interesse pubblico in quanto la legislazione italiana, il codice dell’ordinamento militare ed il testo unico dell’ordinamento militare prevedono la netta separazione fra indirizzo politico e amministrazione attiva. La preliminare selezione dei soggetti e la conseguente attività contrattualistica ricadono nella piena autonomia delle singole forze armate che definiscono i requisiti sulla base delle loro esigenze operative”, conclude la dichiarazione.

Il mancato pagamento dell’affitto è stato formalizzato attraverso una scrittura privata per risarcire il danno del ritardo. Fino a ottobre scorso, Crosetto ha pagato l’affitto della sua precedente abitazione, dove ha dovuto prolungare la sua permanenza a causa dei ritardi nella consegna del nuovo alloggio. Il ministero della Difesa, in un comunicato, ribadisce che le procedure di assegnazione e stipula dei contratti sono state effettuate nel pieno rispetto del Codice degli appalti. Inoltre, si sottolinea che il ministro della Difesa non ha autorità per assegnare o firmare contratti e non ha poteri regolatori sulle imprese. Pertanto, si precisa che non vi è alcun interesse privato in contrasto con l’interesse pubblico, in quanto la legislazione e il codice militare prevedono una chiara separazione tra l’indirizzo politico e l’amministrazione attiva. La selezione preliminare dei soggetti e l’attività contrattuale sono di competenza delle singole forze armate che definiscono i requisiti in base alle loro esigenze operative

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours