Coppa Italia: Atalanta-Sassuolo 3-1, De Ketelaere illumina i nerazzurri e li guida verso i quarti di finale.

Estimated read time 3 min read

L’Atalanta vola ai quarti di finale di Coppa Italia senza fatica. Liquida 3-1 il Sassuolo grazie alla doppietta di De Ketelaere e al gol di Miranchuk e si guadagna il derby lombardo con il Milan (in gara secca il 10 gennaio al Meazza). Prova convincente da parte degli orobici mentre la squadra di Dionisi, a segno solo in pieno recupero con Boloca, non è mai riuscita a creare reali pericoli agli avversari.

«La cronaca della gara»

Gasperini ha cambiato pochi elementi rispetto alla vittoria col Lecce: sulla destra spazio ad Holm, con Miranchuk, De Ketelaere e Pasalic a comporre il tridente offensivo (in panchina il nuovo acquisto Hien). Dionisi ha mandato in campo un assetto atipico con la difesa a 3 e il reparto avanzato composto da Volpato e Pinamonti. Il primo tempo è stato praticamente a senso unico: al di là di una conclusione di Volpato intercettata da Musso, i padroni di casa hanno gestito il possesso palla senza mai andare in affanno. A sbloccare il match è stato De Ketelaere al 24′: il belga ha agganciato una sponda di testa di Pasalic, si è girato in un fazzoletto e ha superato per la prima volta Cragno.

Nella ripresa gli orobici hanno sfiorato il raddoppio prima con Miranchuk (colpo di tacco sulla traversa) poi con la zuccata di Scalvini sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La poca concretezza dei nerazzurri ha ridato vita al Sassuolo che ci ha provato con Volpato e Mulattieri, ma al 63’ il tridente di Gasp ha dato nuovamente i suoi frutti: palla lavorata da Pasalic sulla corsia mancina, Miranchuk ha accarezzato il pallone per De Ketelaere che ha calciato una sorta di rigore in movimento.

Per il tris è bastato attendere qualche minuto, al 71′ Miranchuk ha chiuso la pratica con una conclusione sul secondo palo terminata in buca d’angolo. In pieno recupero Boloca ha addolcito una serata amara segnando la rete del 3-1. In tribuna anche il co-chairman Stephen Pagliuca e l’ad Luca Percassi che prima del match ha premiato Teun Koopmeiners per aver raggiunto contro il Lecce le 100 presenze in tutte le competizioni con la maglia dell’Atalanta.

ATALANTA-SASSUOLO 3-1 (1-0)

Atalanta (3-4-3): Musso 6; Scalvini 7 (29’st Koopmeiners 6), Djimsiti 7, Kolasinac 6.5 (36’st Palomino sv); Holm 6.5, Ederson 6.5, De Roon 6, Zappacosta 6.5; Miranchuk 8 (42’st Zortea sv), De Ketelaere 7.5 (29’st Scamacca 6), Pasalic 7 (29’st Muriel 6). In panchina: Carnesecchi, Rossi, Hien, Bakker, Ruggeri, Bonfanti, Mendicino. Allenatore: Gasperini.

Sassuolo (3-5-2): Cragno 6; Tressoldi 5, Ferrari 5, Viti 5 (1’st Toljan 5.5); Missori 5.5, Castillejo 5 (30’st Laurentié 5.5), Lipani 5 (39’st Thorstvedt sv), Bajrami 4.5 (30’st Boloca 6.5), Ceide 5 (31’st Pedersen 6); Volpato 6, Mulattieri 5.5. In panchina: Pegolo, Consigli, Erlic, Pinamonti, Berardi, Alvarez, Loeffen, Kumi. Allenatore: Dionisi.

Arbitro: Santoro di Messina.

Reti: 24′ pt, 18′ st De Ketelaere, 26′ st Miranchuk, 50′ st Boloca.

Ammoniti: Ceide.

Angoli: 7-7.

Recupero: 1′ pt, 5′ st.

Spettatori: 14.509.

NOME

Atalanta Bergamasca Calcio

ANNO DI FONDAZIONE

ALLENATORE

Gian Piero Gasperini

STADIO

Gewiss Stadium

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours