Buttare via 70 euro ogni mese sul cellulare: il costoso errore

Estimated read time 2 min read

Domanda: Ho un contratto Vodafone per il servizio mobile che mi fa spendere 70 euro al mese. Per cortesia può suggerirmi un operatore mobile affidabile e più conveniente?

Speriamo che in quei 70 euro siano inclusi anche i pagamenti a rate per uno smartphone. Tuttavia, anche eliminando i costi delle rate di un possibile cellulare molto costoso, il lettore spende almeno 30-40 euro al mese. Attualmente, è una cifra considerevole. Forse si tratta di un vecchio contratto. Questa situazione ci rimanda a quanto sia importante cambiare operatore ogni due o tre anni, o almeno ogni cinque, per evitare di trovarsi con contratti obsoleti. Riguardo al futuro, è improbabile che le tariffe diminuiscano ulteriormente, visto che siamo già ai minimi, ma è possibile che si aumenti la quantità di dati (GB) e che il 5G diventi parte delle offerte di base (alcuni operatori ancora cercano di farlo pagare a parte o lo offrono solo nelle offerte più costose).

Nel caso del lettore, che attualmente utilizza Vodafone, potrebbe essere consigliabile valutare Postemobile, un operatore virtuale che utilizza la stessa rete. Attualmente offrono 100 GB con chiamate e messaggi illimitati a soli 8 euro al mese. L’unico compromesso è l’assenza del supporto 5G, ma la navigazione continua ad essere veloce, fino a 300 Mbps sulla rete 4G+.

Invece, il virtuale Fastweb, su rete WindTre, offre il supporto 5G allo stesso prezzo (7,95 euro al mese), con una quantità maggiore di GB (150), chiamate illimitate e 100 messaggi.

Come si può vedere, rimanere con lo stesso operatore per molto tempo è un errore che comporta costi elevati. Anche se abbiamo ottenuto una tariffa conveniente, è un errore non preoccuparsi di valutare altre opzioni nel tempo: le tariffe aumenteranno gradualmente perché l’operatore effettuerà continui aumenti di prezzo, avvisandoci di ogni modifica tramite sms.

You May Also Like

More From Author

+ There are no comments

Add yours